Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il comune di Monopoli ottiene in dono da Pietro Dimola la chiesa rupestre della Madonna della Stella

Si trova in contrada Sant’Andrea, sulla via per Alberobello, ed è scavata nella roccia

 

Il comune di Monopoli ha ricevuto in dono dal benefattore Pietro Dimola la chiesa rupestre della Madonna della Stella e il vano attiguo, ubicati in contrada Sant’Andrea, sulla via per Alberobello. Ne dà notizia l’assessore alla Cultura Rosanna Perricci che definisce il dono “un gesto d’amore per la Città di Monopoli che consentirà di rivalutare uno dei tesori inestimabili del nostro territorio, inserendolo in un percorso di valorizzazione delle chiese rupestri già avviato dal comune”. La chiesa è scavata nella roccia in unico vano rettangolare, divisa a metà da un pilastro e provvista di un’abside. La chiesa nel tempo ha subito rimaneggiamenti, pertanto sono presenti altari, oltre a quello centrale, non coevi ma più recenti rispetto al periodo di frequentazione medievale della chiesa. Del medioevo non si conservano affreschi, mentre un affresco con l’immagine di una Madonna con bambino protetta in una teca con vetro si trova sull’altare centrale. Si accede in chiesa dal fianco sinistro dove c’è un piccolo portale sormontato da una lunetta; uno spazio antistante all’ entrata accoglie i fedeli durante le feste mariane, periodo in cui il tempio è molto frequentato. A distanza, prima di giungere, è visibile il bel campanile a vela che termina con una raffinata croce.