Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una farsa il servizio di parcheggio a pagamento (non ancora Istituito) nell’area ex Rfi e Contento accusa il Comune di mancata programmazione

La consigliera comunale d’opposizione parla di un regalo fatto all’azienda che gestisce le strisce blu  

 

La vicenda dell’istituzione di un parcheggio di auto, quest’anno a pagamento, nell’area adiacente alla stazione ferroviaria di proprietà comunale, assume i contorni di una farsa secondo quanto scrive in un comunicato la consigliera comunale d’opposizione Silvia Contento (‘Contento per Monopoli’) che accusa l’amministrazione di centrodestra di mancanza di programmazione in tema di viabilità e sosta e di pensare soprattutto ai turisti e non a “chi vive la città 365 giorni l’anno”. La farsa sta nel fatto che il suddetto parcheggio “sta per riaprire (e richiudere) per la terza volta nel giro di tre anni, con una assegnazione alla Gestopark (tramite delibera di Giunta) per il solo periodo estivo”. La delibera in questione è del 29 luglio scorso e il nuovo ‘Park and Ride’ sarà gestito dalla Gestopark, la società che si occupa del servizio delle strisce blu in scadenza di contratto (nel 2021). “Un’ennesima ‘variante in corso d’opera’ che appare – afferma la consigliera - un vero e proprio regalo all’azienda che quando manca poco più di un anno al termine del contratto non ha ancora realizzato alcune delle opere previste dal capitolato (soprattutto quelle legate alla mobilità sostenibile) e che con questa variante ne realizzerà di diverse a fronte di un presunto guadagno per l'Ente (tutto da dimostrare) di circa 32mila euro. In particolare, non installerà due delle quattro ciclo-stazioni del bike-sharing che avrebbero dovuto implementare e migliorare il servizio e già previste dal contratto (evidentemente poco redditizie, ma non potrebbe essere diversamente visto che il sistema utilizzato è oramai obsoleto), ma in compenso ‘allestirà temporaneamente’ un parcheggio (park&ride) su area comunale, per 120 posti auto”. “Si tratta, dunque, dell’ennesima apertura temporanea (solo fino ad ottobre 2020), pensata per il periodo estivo e per i turisti: ancora una volta - conclude la Contento - non c’è una adeguata programmazione degli interventi (visto che siamo già ad agosto) e non si pensa ai tanti pendolari monopolitani”. Intanto, il parcheggio non è ancora stato istituito e siamo già al 5 agosto.