Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Attività dei partiti/Critiche e richieste al sindaco Annese di ‘Spazio civico’, Movimento 5 stelle e Leggiero

Nel mirino le mancate nomine di assessori, assenza di risposte alle interrogazioni e allagamento del sottopasso Fs di Lamalunga

 

Fine settimana di critiche e poi richieste al sindaco di Monopoli Angelo Annese da parte dei consiglieri comunali di ‘Spazio Civico’, Movimento 5 stelle e del Gruppo Misto. Ma ecco nel dettaglio di cosa si tratta nelle rispettive note inviate alla stampa.

 

 

 

Spazio Civico. In sostanza, i tre consiglieri comunali di ‘Spazio Civico’ Silvia Contento, Carlo Maione e Francesco Tamborrino, nel sottolineare che ormai la maggioranza di centrodestra “cade a pezzi”, chiedono che il sindaco nomini gli assessori all’Urbanistica, Ambiente, Agricoltura e Welfare: comparti che hanno bisogno di una maggiore attenzione da parte dell’amministrazione comunale. E poi c’è anche il problema della sostituzione dell’assessore ai Servizi Sociali dopo la revoca della delega a Ilaria Morga. “A causa della pandemia – scrivono i tre consiglieri - siamo di fronte ad una crisi che rischia di rendere ancora più fragile chi non ha mezzi e opportunità per vivere in modo dignitoso. Le tante fragilità sociali avrebbero bisogno di una politica che intervenga in maniera decisa per non lasciare sole le famiglie in difficoltà. Capiamo che è difficile lavorare mascherando enormi conflitti di interesse e uscendo dal recinto dei fedelissimi, per approdare finalmente a delle competenze che diano una svolta all’azione amministrativa”.

 

Movimento 5 Stelle. Sonia Giulia Cazzorla, consigliere comunale del Movimento 5 stelle si lamenta, invece, della mancanza di risposte (o risposte parziali e incomplete) dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Annese alle tante interrogazioni che ha presentato e che elenca: un accesso agli atti, il contratto con Energetikambiente, il trasporto dell’icona della Madonna della Madia su un carro attrezzi, le strisce blu al Capitolo. Di qui la richiesta avanzata al presidente del consiglio comunale Luigi Colucci “di inserire tutte queste interrogazioni all'interno dell’ordine del giorno nel prossimo Consiglio Comunale affinché, alla presenza dei cittadini, il Sindaco e/o i suoi delegati, possano rispondere compiutamente”. “Non riuscirete a prendermi per sfinimento – conclude Cazzorla - perché fino all’ultimo giorno del mio mandato combatterò per la trasparenza, il rispetto delle regole e dei diritti dei cittadini”.

 

Gruppo Misto. La richiesta, contenuta in una lettera, che il consigliere comunale del Gruppo Misto, Franco Leggiero avanza al sindaco Annese è quella di adoperarsi “per la risoluzione definitiva di un annoso problema che si protrae ormai da anni e cioè l’allagamento del sottopasso ferroviario di Contrada Lamalunga”. Nella nota Leggiero sottolinea il rimpallo di competenze tra i dirigenti Amedeo D’Onghia (III area amministrativa) e Antonello Antonicelli (IV area). Quest’ultimo, interpellato da Leggiero dopo l’allagamento del 23 settembre scorso (e c’era stato un altro l’8 agosto di quest’anno) gli avrebbe dato una risposta che “rasenta il ridicolo”. La missiva si conclude con “l’appello al suo buon senso e ai suoi poteri istituzionali, considerato il rimpallo di competenze tra le due Aree Organizzative,  vista la sua particolare attenzione per le contrade tanto conclamata durante la campagna elettorale, ricordandole, come lei ben sa, che anche gli abitanti delle contrade hanno gli stessi diritti di coloro i quali abitano in città e restando in attesa di un celere e positivo riscontro, la saluto cordialmente”.