Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il grazie di Emiliano ai candidati Barnaba, Cardo e Mastronardi: ora costruite un‘alternativa al centrodestra arrogante

Incontro pubblico in piazza organizzato dall’ex assessora ai Servizi Sociali, Morga

 

In campagna elettorale per le regionali nessuno era riuscito a far sedere attorno al tavolo i tre candidati monopolitani Angelo Barnaba (Senso Civico), Stefania Cardo (Partito Democratico) e Mariangela Mastronardi (Puglia Solidale e Verde). In altre parole: centrosinistra diviso e nessuno dei tre eletti. A distanza di tre settimane dall’esito delle urne ci ha pensato Ilaria Morga, eletta come consigliera comunale di centrodestra, poi diventata assessora ai Servizi Sociali e defenestrata proprio alla chiusura dei seggi dal sindaco di Monopoli Angelo Annese, a riunirli in piazza Vittorio Emanuele II nella tarda mattinata di domenica 11 ottobre per accogliere il riconfermato governatore di Puglia Michele Emiliano. Un incontro pubblico che Morga ha organizzato e introdotto e che ha permesso ad Emiliano di ringraziare i tre candidati che lo hanno appoggiato e gli elettori che lo hanno votato ottenendo un numero di preferenze superiore al suo concorrente di centrodestra Raffaele Fitto nonostante il successo personale del candidato di Forza Italia, Stefano Lacatena, risultato poi eletto in consiglio regionale. Nell’introduzione l’ex assessora ha spiegato i motivi per i quali le è stata revocata la delega: il mancato appoggio a Lacatena e Fitto con conseguente adesione “al progetto di continuità del governo regionale uscente”. Tradotto: sostegno ai candidati del Pd Domenico De Santis (presente in piazza insieme al parlamentare Ubaldo Pagano) e Anita Maurodinoia (assente all’incontro di Monopoli), entrambi eletti, e ad Emiliano. Proprio De Santis ed Emiliano l’hanno difesa attaccando la maggioranza di centrodestra monopolitana, definita arrogante e dedita agli interessi personali. Di qui l’auspicio, espresso proprio da De Santis, di creare a Monopoli un’alternativa valida per le amministrative del 2023. I tre candidati locali hanno chiesto più attenzione della Regione ai problemi di Monopoli: lotta alla xjlella (tra il pubblico a manifestare con un cartello c’era l’agronomo Stefano Carbonara, ex assessore e attivista del Pd), all’abusivismo edilizio ed ai miasmi.