Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potenziato di cento unità il numero degli operai per la costruzione del nuovo ospedale ‘Monopoli-Fasano’

L’obiettivo è di recuperare il tempo perso per la sospensione dei lavori che dovrebbero concludersi tra un anno  

 

Tra settembre ed ottobre scorsi il numero degli operai impiegati per la costruzione del nuovo ospedale ‘Monopoli-Fasano’ è aumentato di oltre cento unità nel tentativo di recuperare il tempo perso a causa della sospensione dei lavori per l’emergenza sanitaria di marzo scorso: lo annuncia in una nota il consigliere regionale del Partito Democratico, il fasanese Fabiano Amati. Dal dossier consegnato a fine ottobre risulta che sono trascorsi 690 giorni dall’avvio del cantiere, pari al 65,8% del tempo di durata complessivo, con riferimento ai 1.000 giorni previsti. La data di fine lavori è stata infatti spostata dal 6/09/2021 al 25/10/2021. Due importanti notizie, comunica Amati, arrivano dall’avvio di nuove procedure: prima di tutto è stata aggiudicata la gara per la progettazione delle strade che regoleranno la viabilità dalla statale 16 Adriatica e inoltre la direzione dei lavori ha trasmesso la propria migliore offerta per l’attività di progettazione preliminare e definitiva relativa alla fornitura di arredi e attrezzature per il nuovo ospedale che prevede 300 posti letto. Tra tutti questi passi in avanti, conclude il consigliere regionale, va detto che la ditta costruttrice lamenta la difficoltà di trovare in zona altri carpentieri per dare maggiore impulso alle opere strutturali.