Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal 15 marzo Monopoli è colorata di rosso: ecco le norme in vigore fino al 29 marzo

Tra i divieti c’è quello di spostarsi anche all’interno dello stesso comune tranne che per spostamenti per necessità

 

Da oggi 15 marzo la città di Monopoli, come tutti i comuni della Puglia, è in zona rossa. Allora vale la pena riepilogare le norme in vigore fino al prossimo 29 marzo.  

 

a) È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal nostro comune e all’interno dello stesso, tranne che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

 

b) È sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

 

c) Tutte le attività sportive sono sospese.

 

d) Si può svolgere individualmente all’aperto attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

 

e) Sono sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia e le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

 

f) Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell'allegato 23 del dpcm del 2/3/2021 che dovranno chiudere alle 19:30.

 

g) L’accesso nelle attività aperte è consentito ad un solo membro per nucleo familiare.

 

h) Sono chiusi i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.

 

i) Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.

 

l) Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie).

 

m) Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio.

 

n) Resta consentita fino alle ore 18:00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

 

o) Resta consentita fino alle 22:00 la ristorazione con asporto in formula drive in.

 

p) Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona, tranne le lavanderie e servizi funebri.

 

q) Divieto di stazionamento in piazze, vie parchi e tutti i luoghi pubblici.

 

r) Sospensione del pagamento del parcheggio nelle aree blu.