Presenza di gas radon nel plesso scolastico ‘Europa Libera’ e pessima manutenzione: Cazzorla (M5S) fa richiesta di accesso agli atti

La consigliera comunale prende posizione dopo il rinvio del ritorno a scuola fissato per il 4 ottobre  

 

Sulla vicenda della presenza di gas radon all’interno del plesso scolastico ‘Europa Libera’ di Monopoli e che ha costretto il sindaco Angelo Annese a posticipare il rientro a scuola dei ragazzi al 4 ottobre  (tempo richiesto per stipulare un contratto di locazione ed allestire le aule in un nuovo sito) è intervenuta, con un comunicato, la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, Giulia Cazzorla che parla di “storia incredibile”. Infatti, racconta la consigliera comunale, a settembre 2020 alcuni genitori della classe sezione A avevano evidenziato carenze nella manutenzione degli spazi esterni e il 19 luglio scorso gli stessi avevano inviato una nota al sindaco Angelo Annese e agli assessori Palmisano e Perricci per denunciare la mancata manutenzione dell’immobile richiedendone la messa in sicurezza. “Nella richiesta, riccamente documentata con foto dalle quali si vedeva chiaramente il pessimo stato dell’immobile, con distacchi di calcinacci e pavimentazione sconnessa, - scrive Cazzorla nella nota - i genitori chiedevano, oltre ad interventi di manutenzione, anche interventi urgenti di sanificazione, igienizzazione e cura del verde, denunciando addirittura la mancanza di una linea telefonica”. A questa situazione si è poi aggiunto il pericolosissimo problema invisibile come l’inquinamento da gas radon. Cazzorla a questo punto ha protocollato una richiesta urgente di accesso agli atti al Dirigente Amedeo D’onghia per consultare ed estrarre copia delle verifiche annuali effettuate negli anni 2019- 2020 presso il plesso scolastico con riferimento specifico al livello di gas radon.