Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La nona edizione di Lineamediterranea 2021 si chiude con la consegna del premio ‘Enrico Alba’

Riconoscimenti ai titolari degli stabilimenti balneari nazionali e regionali e personalità politiche

 

La nona edizione di Lineamediterranea 2021 si è chiusa con la cerimonia di consegna del premio alla memoria di ‘Enrico Alba’, in occasione dei cento anni dalla sua nascita. Alba, scomparso anni fa, è stato promotore dei trasporti marittimi e del turismo balneare durante i suoi mandati parlamentari e la sua famiglia ha voluto istituire il premio (questo è il primo anno) per valorizzare la funzione sociale dello stabilimento balneare, luogo di aggregazione di famiglie e amici e fonte economica. Il primo riconoscimento è stato consegnato alla famiglia Morra che gestisce lo stabilimento balneare Bagno Elena di Posillipo a Napoli. La seconda targa è stata consegnata alla famiglia Vadalà che da quasi quattro generazioni gestisce il Lido Pantano a Monopoli. Il terzo premio è stato consegnato a Raffaele Piemontese, vicepresidente della Giunta della Regione Puglia e assessore al Demanio e Patrimonio, ed a Costanza Moreo, dirigente del Servizio Demanio e Portuale della Regione Puglia.  A consegnare le targhe il figlio dell’ex parlamentare, Alessio Alba, i consiglieri comunali Erika Lotesoriere ed Angelo Papio e il direttore dell’Agenzia del Demanio Regionale Puglia e Basilicata, Vincenzo Capobianco. La premiazione è avvenuta nelle sale dell’Hotel Lido Torre Egnazia, di proprietà della famiglia Alba.