L’artista monopolitano Tarantino dona un gozzo in bronzo di 25 chilogrammi alla città natia

La cerimonia nella Sala dei pescatori della Biblioteca Rendella alla presenza di Annese e Perricci

 

L’artista monopolitano Franco Tarantino ha donato un gozzo in bronzo alla sua città. La cerimonia si è svolta nella Sala dei pescatori al piano terra della Biblioteca ‘Rendella’ alla presenza del sindaco Angelo Annese e dell’assessore alla Cultura, Rosanna Perricci. La scultura in bronzo a cera persa (lunghezza 59 cm, altezza 38, larghezza 27 cm, ampiezza arco remi 52 m e peso 25 kg circa) rappresenta un gozzo che viene mosso dalla forza delle braccia del pescatore nelle acque del mare monopolitano. Tarantino, nato a Monopoli, dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte di Bari si è diplomato all’Istituto d’Arte di Lecce. Trasferitosi a Milano (dove si è diplomato a Brera e all’Istituto superiore di Scultura del Castello Sforzesco), è stato da subito notato dalla critica per le sue doti di disegnatore e incisore figurativo-surreale. Vanta una lunga serie di intense esperienze espositive personali e collettive, avvenute ovunque in Italia e all’Estero (Svizzera, Germania, Belgio, Francia, Spagna, Stati Uniti).