Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Emergenza parcheggi: Romani incontra gli operatori commerciali

Il sindaco ipotizza soluzioni per l’area portuale, l’ex cementeria e la scuola Modugno

 

“Dal 2003 esiste sull'area della banchina Solfatara del porto di Monopoli un'ordinanza della Capitaneria di Porto che prevede il divieto assoluto di parcheggio degli autoveicoli”. Con queste parole ha esordito il sindaco Emilio Romani all'incontro che si è tenuto stamani con i titolari delle attività commerciali e di Bed & Breakfast, in Piazza Garibaldi, a seguito del noto provvedimento della locale Capitaneria di Porto e Polizia Municipale con il quale dal 10 maggio sarà regolamentata la sosta dei veicoli nell'area della banchina Solfatara del porto. “Stiamo provvedendo – ha continuato il primo cittadino – a prendere in gestione l'area e nel frattempo stiamo installando la nuova segnaletica riducendo un po’ di posti auto, perché non è ammissibile parcheggiare sulle cisterne di gasolio. Così come non si potrà più parcheggiare a pochi centimetri dalla banchina perché c’è bisogno di spazio per le operazioni di sbarco del pesce”. Tra le novità delle aree destinate a parcheggio, il sindaco ha annunciato alcuni provvedimenti che l'amministrazione vuole attuare. “Si sta valutando – ha precisato il sindaco Romani – di utilizzare l'area vicina alla cementeria dove erano destinate le cisterne a parcheggio pubblico. Il titolare di detta area ci ha già dato una disponibilità di massima”. Poi, alcuni rappresentanti del commercio hanno chiesto lumi circa la finalità dell'area della ex scuola Giovanni Modugno. “Va demolita – ha risposto senza indugi il primo cittadino –  e per farlo, ci vogliono 1 milione e 400 mila euro. La volontà politica di questa amministrazione è quella di realizzare un’area ricreativa-sportiva con parcheggi. Resteranno: la palestra, l'anfiteatro e il campo di gioco. Si migliorerà la ciclabilità. Però, mi corre l'obbligo di dirvi che l'operazione di demolizione della Modugno non avverrà domani mattina, perché ci vogliono i soldi”. In chiusura, il sindaco, ha annunciato che a breve sarà organizzato un incontro al comune con il comandante Francesco Esposito della Capitaneria di Porto e con il comandante Michele Palumbo della Polizia Municipale, allargato agli operatori del centro storico, per valutare la possibilità di recuperare alcuni parcheggi nell’area portuale.(G.D.)