Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mercati natalizi: non c’è accordo tra amministrazione comunale e commercianti

Nulla di fatto nella riunione svoltasi in municipio. Le parti si rivedranno il 9 febbraio

 

Non c’è accordo tra l’amministrazione comunale di Monopoli e i commercianti ambulanti aderenti all’Acam2, la neo organizzazione di categoria che raggruppa una ottantina di operatori, sulla scelta della sede dove svolgere i mercati natalizi. La riunione, svoltasi in mattinata in municipio e durata un paio d’ore, si è risolta con un nulla di fatto ed è stata aggiornata al 9 febbraio. Le parti, in pratica, restano sulle proprie posizioni. L’amministrazione comunale (rappresentata dal sindaco Romani, dall’assessore Campanelli e dai consiglieri Colucci e Leggiero) propone lo spostamento del mercato domenicale natalizio da piazza Vittorio Emanuele II (dove si è svolto finora) in largo S. Antonio, una proposta decisamente respinta dai commercianti dell’Acam (presente una delegazione), che intendono rimanere nella piazza centrale della città. Il mancato accordo sta allungando i tempi per l’approvazione del nuovo piano del commercio, approdato già nell’ultima seduta del consiglio comunale ma rinviato proprio perché non c’è l’intesa. E questo rinvio non sta permettendo neppure il trasferimento, in largo Fontanelle, degli operatori del mercato giornaliero di frutta e verdura di via Vittorio Veneto: gli unici, in definitiva, ad essere fortemente penalizzati dalle lungaggini politiche e burocratiche.