Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

Parcheggi a pagamento: la replica del comandante Cassano ai consiglieri di opposizione

La procedura di gara è stata “assolutamente trasparente” e si è trattato di un “avviso pubblico” 

 

Il comandante dei vigili urbani di Monopoli Michele Cassano replica con una nota a quanto dichiarato dai cinque consiglieri comunali di opposizione Suma, Comes, Indiveri, Barletta e Pennetti in una conferenza stampa svoltasi la scorsa settimana sulla vicenda delle soste a pagamento delle auto nel borgo murattiano. Il comandante, nel replicare soprattutto al capogruppo del Pd Suma, precisa che la procedura di gara, definita dal capogruppo del Pd “informale”, è stata “assolutamente trasparente” e “non impugnata o contestata dai concorrenti”. Pertanto, prosegue Cassano, “non risponde a vero che non ci sia stato un avviso pubblico”. Il comandante ha reso noto che le ditte che vi hanno partecipato sono state 14, “tutte specializzate a livello nazionale ed europeo, nella gestione dei parcheggi a pagamento, selezionate da un elenco fornito dalla Camera di Commercio”. “Prendo atto però che solo adesso l’opposizione cittadina si sia accorta che lavoro anche a Chivasso – aggiunge Cassano - ma quando è stato redatto, deliberato il bando e, conseguentemente, espletata ed affidata la gara (determinazione n. 749 del 28 giugno 2016), io ero dipendente a tempo pieno del Comune di Monopoli e in aspettativa da un anno nel comune di Chivasso. Inoltre, in merito alla ditta a cui è stato affidato il servizio, è un’impresa specializzata nel settore che gestisce i parcheggi a pagamento in decine di comuni italiani. Quando nell’agosto 2014 ho preso servizio a Chivasso, la ditta era già da molti anni affidataria del servizio di controllo delle soste”. Il comandante, infine, si dichiara “fortemente dispiaciuto dell'accaduto” e ribadisce “la correttezza e la legalità dell'operato della commissione di gara e dello scrivente”.