Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il monito dei sacerdoti monopolitani ai candidati sindaci e consiglieri: dedicatevi al servizio del bene comune

Non manca l’invito agli elettori ad esercitare il diritto-dovere del voto

 

Il clero di Monopoli, attraverso un messaggio inviato alla stampa dal vicario zonale don Peppino Cito (nella foto), invita alla “responsabilità” tutti  politici locali che “vogliono dedicarsi al servizio del bene comune, offrendo la propria disponibilità ad assumere il gravoso incarico del governo della città”. Un invito che è rivolto anche a tutti gli elettori affinchè esercitino il diritto-dovere del voto “superando, soprattutto in questo delicato momento storico, la tentazione dell’astensionismo, che sarebbe segno, oltre che di indifferenza, di deresponsabilizzazione”. Dopo l’apprezzamento per la scelta rivolto a tutti i candidati sindaci e consiglieri comunali, nella nota si elencano le priorità  “per assicurare un vivere equo e solidale per ciascuno e per tutti”: la mancanza di lavoro e il lavoro precario, la difficoltà a trovare casa per tante famiglie senza reddito adeguato, la mancanza di sicurezza personale e comunitaria percepita da molti, che impedisce una giusta e dignitosa accoglienza degli stranieri profughi o in cerca di pane e lavoro, il fenomeno crescente della ludopatia e del gioco d’azzardoe il consumo e spaccio di droga. Nella nota si sottolinea a tutti coloro che verranno eletti di “cercare non gli interessi di parte, che privilegiano solo alcuni, ma il bene comune che «presuppone il rispetto della persona umana in quanto tale, con diritti fondamentali e inalienabili ordinati al suo sviluppo integrale» (Papa Francesco, Laudato si’, n. 157). L’auspicio finale per la campagna elettorale in corso è quello che tutto possa svolgersi in “un clima di leale rispetto reciproco senza livori e delegittimazioni, toni offensivi o durezza di giudizio”.