Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il sindaco ‘Angelo amico’ ringrazia la città mettendosi subito a completa disposizione di tutti

Nel comizio in piazza Annese annuncia l’immediato abbattimento delle barriere architettoniche  

Come da copione il neo sindaco Angelo Annese ha voluto ringraziare la città di Monopoli per l’elezione e l’ha fatto salendo sul palco allestito in piazza Vittorio Emanuele II gremita di gente. Un discorso durato una decina di minuti senza stoccate agli sconfitti (“basta ai colpi bassi” ha affermato dal ‘pulpito’) perché da oggi “sarò il sindaco di tutta la città e sarò a vostra completa disposizione”. Un copione già visto ai larghi successi nel 2008 e 2013 del suo predecessore Emilio Romani che Annese ha chiamato “il mio maestro” facendolo salire sul palco insieme ai rappresentanti della sua coalizione di centrodestra, formata da otto “fantastiche Liste”. Da qui è iniziata la serie dei ringraziamenti (lo staff, la famiglia e i genitori, ecc.) non prima di aver sottolineato “la grande responsabilità che mi aspetta” (con Romani che annuiva al suo fianco). Annese, tuttavia, si è detto “pronto (il suo slogan in campagna elettorale n.d.r.) a mettersi a lavorare da subito” dopo aver fatto esperienza di consigliere comunale, presidente del consiglio ed assessore. Il neo primo cittadino ha elencato le priorità del suo programma da attuare nel brevissimo periodo: l’abbattimento delle barriere architettoniche in città (“è un impegno che ho preso personalmente con le associazioni”) e il servizio di raccolta rifiuti (“è un problema che intendo risolvere quanto prima”). Il resto del programma sarà esaminato con il passare del tempo. Così è cominciata l’era del neo sindaco Annese, anzi “il sindaco Angelo amico” come gli piacerebbe essere chiamato. E dal pubblico si è elevata l’ovazione e sono cominciati i baci e gli abbracci con tutti: piccoli, ragazzi, giovani e adulti.