Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Affissione irregolare di manifesti elettorali: multe salate ai cinque candidati-sindaco

I vigili urbani hanno notificato in questi giorni una moltitudine di verbali ma stanno per partire i ricorsi

 

I vigili urbani del Comando di Monopoli hanno notificato una moltitudine di verbali ai cinque candidati-sindaco che hanno preso parte alle scorse elezioni comunali. Il reato contestato è l’affissione irregolare di manifesti elettorali. In pratica, i vigili hanno riscontrato che i manifesti elettorali di ciascuno dei cinque candidati-sindaco Angelo Annese (centrodestra), Bartolo Allegrini (Movimento 5 stelle), Nuccio Contento (centrosinistra), Mirco Fanizzi (Popolo della Famiglia) e Francesco Secundo (Revolution Monopoli) erano stati affissi sui tabelloni in spazi riservati ai candidati consiglieri delle rispettive liste a supporto. In un caso, il più clamoroso, il manifesto del candidato consigliere comunale di Forza Italia Michele Mitrotti era stato coperto dal manifesto del candidato-sindaco Angelo Annese (Forza Italia era una delle otto Liste della coalizione di Annese). Tutto è partito proprio da questa vicenda che era stata denunciata dallo stesso Mitrotti in un esposto presentato sia al Commissariato di Polizia che al Comando dei vigili urbani. Per ciascun verbale si dovrà pagare una multa che varia da 103 a 1300 euro e gli eventuali proventi finiranno nelle casse della Prefettura di Bari. Da informazioni raccolte in maniera informale pare che Annese abbia ricevuto una quarantina di verbali, Contento una trentina, poi a scalare Allegrini, Secundo (quattro o cinque) e Fanizzi (tre). E’ certo, invece, che i cinque candidati-sindaco stanno preparando i ricorsi e pare che ci sarebbero non poche sentenze a loro favorevoli.