Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ai 29 dipendenti della Ecologia Falzarano è giunto il licenziamento: presidio sotto il municipio e incontro col sindaco

Il loro destino si conoscerà probabilmente entro mercoledì 3 ottobre mentre l’azienda sta cercando altro personale 

 

Quello che si temeva è arrivato puntualmente: da oggi primo ottobre i 29 lavoratori con contratto a tempo determinato della Ecologia Falzarano, l’azienda che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti, sono stati licenziati e questa mattina si sono recati in municipio per incontrare il sindaco Angelo Annese ed esaminare la vertenza che non appare di facile soluzione. L’attesa è durata un paio di ore. Poi l’incontro si è svolto nella sala riunioni (nella foto). Le difficoltà nella eventuale mediazione del comune di Monopoli con l’azienda campana nascono proprio dai loro rapporti non proprio tranquilli che si stanno registrando in quest’ultimo periodo. Il sindaco Annese ha spiegato gli esiti della riunione della settimana scorsa tra i comuni dell’Aro Bari 8 (Monopoli, Mola di Bari e Conversano) che hanno deciso di diffidare la Falzarano ad adempiere agli obblighi contrattuali entro 60 giorni, pena la risoluzione del contratto pluriennale nelle suddette città (all’incontro erano assenti i rappresentanti di Polignano a Mare, il quarto comune dell’Aro Bari 8).  Il sindaco ha pure specificato che non è compito suo intromettersi nelle decisioni dell’azienda in tema di assunzione di manodopera. Per l’eventuale sostituzione dei 29 lavoratori raggiunti dal licenziamento l’azienda Falzarano ha avviato le procedure di reclutamento di altro personale. Di qui il loro malcontento anche se, finora, nessuna nuova assunzione è stata fatta. Il servizio di raccolta rifiuti, almeno fino a mercoledì 3 ottobre, sarà svolto solo dai 60 lavoratori che sono assunti con contratto a tempo indeterminato. Probabilmente entro tale termine si conoscerà il destino dei 29 operatori ecologici licenziati.