Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Falzarano riassume 5 operatori ecologici che erano stati licenziati, ma protestano i restanti 15 esclusi

Ennesimo incontro (pacato) in municipio tra il sindaco Annese e i lavoratori inoccupati

 

Si susseguono quasi quotidianamente gli incontri in municipio tra il sindaco Angelo Annese e gli operatori ecologici ai quali la Falzarano, l’azienda che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Monopoli, non ha rinnovato il contratto a tempo determinato e dall’1 ottobre scorso sono senza lavoro. Nella vertenza c’è una novità: cinque dei venti lavoratori ai quali era scaduto il contratto a tempo determinato hanno ripreso a lavorare e la circostanza ha fatto montare la protesta dei quindici esclusi che nella mattinata di oggi 10 ottobre hanno incontrato il sindaco Annese (nella foto), che non era a conoscenza della novità. L’incontro si è svolto in maniera pacata. Annese ha ripetuto che non è suo compito intervenire nelle decisioni dell’azienda. Dalla quale, però, si attende il rispetto degli obblighi inseriti nel contratto d’appalto del servizio rifiuti. Molti di questi obblighi contrattuali, come è noto, sono stati finora disattesi tanto che proprio lunedì 8 ottobre è partita la diffida del Comune che obbliga la Falzarano al rispetto del contratto d’appalto entro due mesi. In caso contrario scatterà la risoluzione del contratto.