Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il dirigente del Liceo, Cazzorla precisa: non ho autorizzato la proiezione del video sull’aborto

A sollevare il caso sono stati due parlamentari del M5S che si sono rivolti al ministro Bussetti

 

Sulla vicenda della proiezione di un documentario sull’aborto avvenuta in una classe del Liceo Galileo Galilei di Monopoli, per la quale i parlamentari del M5S Veronica Giannone e Luigi hanno presentato una interrogazione al ministro dell’Istruzione Bussetti, si registra una seconda nota del dirigente dello stesso Liceo, Martino Cazzorla che afferma di non aver mai autorizzato la visione del documentario (dal titolo ‘L’urlo silenzioso’ risalente al 1984 e vietato ai minori), né la presenza della presidente del ‘Movimento per la vita’ all’incontro in cui è stato discusso il tema. Cazzorla ribadisce “che quanto accaduto è particolarmente grave, in merito ad un utilizzo improprio e inadeguato del video e della procedura seguita nel corso della lezione, tenuto conto della età adolescenziale degli studenti della classe e del contesto entro cui si è svolta ogni vicenda denunciata”. “Pertanto – prosegue il preside - ove siano confermate circostanze che abbiano violato le garanzie educative, saranno prese le opportune decisioni da parte degli organi preposti”. “È però opportuno ribadire, sentite tutte le componenti istituzionali del Polo Liceale, compresa la rappresentanza dei genitori del Consiglio d’Istituto e del Consiglio della Classe interessata, - sottolinea Cazzorla - che questa Comunità Scolastica avrebbe preferito venire a conoscenza dei fatti e dei rilievi esposti, attraverso i canali istituzionali esistenti e previsti”.