Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il caso del consigliere delegato Lacatena: i partiti di opposizione pensano di ricorrere al Consiglio di Stato

Il Tar di Puglia ha respinto l’istanza di sospensiva dell’atto di nomina, ma si esprimerà nel merito 

 

Non si danno per vinti i partiti di opposizione ‘Contento per Monopoli’, ‘Monopoli Civica’, ‘Insieme per Monopoli’, Partito Democratico e ‘Manisporche’ che si sono visti respingere dal Tar di Puglia (sezione prima) l’istanza di sospensiva dell’atto di nomina del consigliere delegato all’urbanistica Stefano Lacatena (nel merito del ricorso per una presunta illegittimità, il Tar si pronuncerà successivamente). In una nota i cinque partiti, non condividendo l’ordinanza e rispettandola, non escludono un ricorso al Consiglio di Stato, che rappresenta l’organo di secondo grado dei contenziosi amministrativi. La valutazione di ricorrere o meno sarà fatta nei prossimi giorni.