Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il servizio deficitario della raccolta e smaltimento dei rifiuti tiene banco negli ambienti di Monopoli

Nota del M5S, conferenza stampa di ‘Manisporche’, incontro in municipio con il sindaco Annese

 

Il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Monopoli, gestito dall’azienda campana Falzarano, tiene banco negli ambienti politici cittadini. Ne hanno parlato il Movimento 5 stelle, che ha diramato un comunicato stampa, ‘Manisporche’ che ha tenuto una conferenza stampa, e per ultimo c’è stato un incontro in municipio tra il sindaco Angelo Annese e rappresentanti del Comitato Revolution e dell’Associazione Quadrosfera. Il servizio, come è noto, da anni è deficitario e non mancano le accuse contro le due amministrazioni guidate da Romani e quella in carica. Nonostante le ammissioni di responsabilità prima di Romani, che più volte ha riconosciuto gli errori commessi, e per ultimo di Stefano Lacatena, intervenuto domenica 27 gennaio durante una manifestazione in piazza Vittorio Emanuele II, finora non si è messo riparo a quella che viene definita una vera e propria emergenza: strade sporche, vecchi bidoni stracolmi, angoli della città (in periferia e pure in centro) e zone dell’agro divenuti vere e proprie discariche a cielo aperto. Il tutto aggravato dall’aumento della Tari. Fonti interne al comune confermano l’imminente risoluzione del contratto con la Falzarano per inadempienze. La firma dell’atto da parte del commissario dell’Ager, Gianfranco Grandaliano, riferiscono le stesse fonti, è attesa da un momento all’altro.