Attenti alle moto-civetta dei vigili urbani: multe salate per chi guida e parla con lo smartphone

Da oggi parte ufficialmente la campagna di sicurezza stradale ‘Pensa a guidare’   

 

Da oggi 19 marzo è partita ufficialmente la campagna ‘Pensa a guidare’, lanciata dal Comando dei vigili urbani di Monopoli e rivolta soprattutto contro chi guida veicoli mentre parla con il telefono cellulare. Una cattiva abitudine che spesso provoca incidenti stradali. Proprio l’incidente mortale, avvenuto alcune settimane fa alla periferia di Monopoli con il decesso di un ciclista, ha dato lo spunto al Comando della polizia municipale di istituire l’Unità 173, dall’articolo 173 del codice della strada che disciplina l’utilizzo del telefono durante la guida. Si tratta di una pattuglia di due vigili urbani, in abiti borghesi, che controlleranno il territorio a bordo di una moto-civetta, cioè senza alcuna insegna, con la possibilità di intervenire immediatamente e sanzionare chi guida e parla a telefono. La sanzione è di 165 euro e comporta anche la decurtazione di 5 punti dalla patente, raddoppiati in caso di neo patentato/a. La pattuglia potrà intervenire e sanzionare chi abbandona per strada rifiuti ed i proprietari di cani nei casi di deiezione senza raccolta. Al momento sono state istituite due pattuglie, ma l’Unità 173 sarà potenziata durante i mesi estivi.  La campagna è stata presentata in conferenza stampa dal sindaco Angelo Annese, dall’assessore alla Polizia Locale Aldo Zazzera e dal comandante della Polizia Locale Michele Cassano.