Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nettezza urbana: nasce un’altra grana per il centro di raccolta dei rifiuti ingombranti di viale A.Moro

Si è costituito un Comitato che denuncia un cambio di destinazione d’uso del sito. Il sindaco pronto a correre ai ripari 

 

La vicenda dei rifiuti a Monopoli continua a far discutere. Agli onori della cronaca ora c’è il centro di raccolta dei rifiuti ingombranti, ubicato in viale Aldo Moro, di fronte alla sede del Comando di polizia municipale. Un Comitato spontaneo di cittadini che risiedono nella zona si è costituito per denunciare, si legge in una nota, “l’insostenibile situazione venutasi a creare da alcune settimane all’interno del centro di raccolta della nettezza urbana”. Infatti, spiegano dal Comitato, “la situazione è diventata insostenibile da quando hanno spostato la movimentazione di uomini, mezzi e rifiuti (soprattutto organico e indifferenziato) dalla zona industriale al centro di raccolta di viale Aldo Moro, in piena zona residenziale. Quindi a portata di naso e orecchie dei tanti concittadini, a quasi tutte le ore del giorno e pure di notte”. “Già da anni – si aggiunge nella nota – esistono problemi e criticità dovute alla posizione del centro di raccolta, ubicato in area destinato a verde pubblico, con valenza archeologica per la presenza di tracce della cosiddetta via Traiana”. Alla luce di ciò, il Comitato ha indetto per questa mattina 4 settembre una conferenza stampa.

Aggiornamento. Nel corso della conferenza stampa il Comitato ha annunciato l'inizio di una raccolta di firme da consegnare all'amministrazione comunale. Non escluso un esposto alla Procura della Repubblica ed eventualmente anche una manifestazione di protesta davanti al centro di raccolta. Il sindaco Angelo Annese, informato della vicenda, si è detto pronto a correre ai ripari.