Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prorogato il Piano Casa fino al 31 dicembre del 2020, senza gli emendamenti di Casili (M5S)

Il via libera lo ha dato la Commissione regionale, ma l’ultima parola spetta al Consiglio

La quinta Commissione regionale ha approvato a maggioranza la proroga fino al 31 dicembre del 2020 del cosiddetto ‘Piano Casa’. Fino a quella data, infatti, è consentita la presentazione delle istanze abilitative in materia edilizia, al fine di conseguire gli incrementi volumetrici consentiti dalla legge regionale 14 del 2009. È stato procrastinato anche il termine del primo agosto 2019, considerato come termine temporale di esistenza dell’immobile su cui far valere i benefici del Piano Casa. Sul provvedimento si sono astenuti i consiglieri Morgante, Damascelli, Casili e Trevisi. Da registrare il respingimento degli emendamenti a firma del pentastellato Casili, nonostante il giudizio positivo espresso dalla struttura dell’Assessorato all’urbanistica, attraverso cui si sarebbe preclusa la possibilità di dar seguito a questo tipo di interventi per gli edifici non residenziali ubicati nelle zone territoriali predestinate all'insediamento di impianti industriali. Con l’approvazione degli emendamenti si sarebbe impedito il cambio di destinazione d’uso per edifici non residenziali ubicati in zone territoriali già predestinate all'insediamento di impianti industriali. Ora l’ultima parola spetterà al Consiglio Regionale e Casili preannuncia battaglia contro “un’aberrazione normativa”.