Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il sindaco Annese agli imprenditori della zona industriale: monitorate il vostro impianto produttivo

Il primo cittadino torna a parlare dell’incontro avuto in municipio nella mattinata di giovedì 21 novembre 

 

Il sindaco di Monopoli Angelo Annese approfitta dell’incontro avuto nella mattinata di venerdì 22 novembre nella sede del Dipartimento dell’Ambiente della Regione Puglia con l’assessore Gianni Stea e con i rappresentanti dell’Arpa e dei Comitati e Associazioni ambientaliste di Monopoli per fare il punto della situazione sul problema delle molestie olfattive che si registrano in città. In un comunicato Annese ribadisce l’attenzione che la sua Amministrazione sta ponendo sulla questione ambientale. “In un anno e mezzo dal mio insediamento – afferma - abbiamo istituito un’Area Organizzativa Ambiente che può occuparsi meglio e con più attenzione della problematica, assumendo professionisti del settore. Abbiamo attivato una applicazione che, per quanto sia stata anche derisa inizialmente, rappresenta un punto di partenza dalla quale possono partire le analisi dell’Arpa e che oggi molti altri Comuni hanno adottato”. Il sindaco parla anche dell’incontro avuto nella mattinata di giovedì 21 novembre in municipio con gli imprenditori che hanno gli opifici nella zona industriale di Monopoli ai quali ha chiesto “di attivare una campagna di monitoraggio olfattivo al perimetro del proprio impianto al fine di escludere ogni possibile impatto emissivo sull’ambiente” ricevendo “la loro piena disponibilità”. Sul vertice avuto in Regione per Annese si è trattato di “un incontro costruttivo” e nell’assessore Stea “abbiamo trovato un interlocutore interessato alla problematica e che nel corso dell’incontro ha fatto delle proposte che ora l’Arpa valuterà”. Come è noto l’assessore regionale ha preso l’impegno di istituire un tavolo partecipato permanente (a cadenza mensile o bimestrale) al quale parteciperanno rappresentanti e tecnici della Regione Puglia, Comune di Monopoli, Arpa, Asl oltre a cittadini, Comitati e Associazioni ambientaliste.