Festa di Capodanno in piazza Garibaldi: il sindaco ordina alcuni divieti, sanzioni ai trasgressori

Si tratta di misure per garantire l’ordine pubblico e la sicurezza nel centro storico di Monopoli

 

In occasione della festa di Capodanno, organizzata dal comune di Monopoli in piazza Garibaldi, il sindaco Angelo Annese ha emanato un’ordinanza con la quale impone alcuni divieti sia alle attività commerciali che agli stessi cittadini. In particolare, dalle ore 20 del 31 dicembre alle ore 6 del primo giorno del 2020, in tutto il centro storico è vietato compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei suddetti luoghi; poi non è consentito: vendere per asporto, nonché detenere su area pubblica e/o aperta al pubblico bevande in bottiglie e/o contenitori in vetro e/o in lattine di alluminio e bottiglie di plastica con il tappo, svolgere attività commerciale di vendita e somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura su area pubblica e/o aperta al pubblico in forma itinerante, se non autorizzata, né introdurre all’interno dell’area in cui si svolgerà la manifestazione bottiglie di plastica con i tappi, bottiglie di vetro e lattine di alluminio, fuochi pirici e oggetti contundenti. Inoltre, sempre nello stesso lasso temporale, è vietato accendere fuochi pirici, anche di libera vendita, e portare in area della manifestazione armi e strumenti di autodifesa (spray al peperoncino) di libera vendita nelle seguenti strade: piazza Garibaldi, via Garibaldi, Largo Colombo, via Porto, via Cacace, vico Sant’Antonio Abate, via Santa Caterina, via Cavaliere, via Amalfitana, via dei Gesuiti, via San Martino, via Cimino, via Barbacane. Secondo le disposizioni di Annese, la manifestazione dovrà terminare alle ore 4 del primo gennaio 2020. Ai trasgressori saranno comminate sanzioni. Infine, i cittadini sono invitati ad utilizzare le aree di parcheggio situate presso la ex cementeria.