Guasto all’impianto della Casa Olearia: polveri nell’aria delle zone circostanti, indaga l’Arpa Puglia

Il sindaco Annese: nessuna anomalia nel centro urbano e gli uffici comunali si sono dimostrati efficienti

 

Il blocco di una sezione dell’impianto gestito dalla Casa Olearia del gruppo Marseglia avvenuto nella mattinata di oggi 31 dicembre ha provocato la presenza di polveri (probabilmente sansa) nell’aria delle zone circostanti. Ne dà notizia una nota del comune di Monopoli dopo che sul posto è intervenuto il personale della Polizia municipale e dell’Ufficio Ambiente comunale, chiamato a recarsi nella zona industriale a seguito delle segnalazioni ricevute. Successivamente è stato richiesto l’intervento di Arpa Puglia al fine di verificare quanto accaduto e la composizione delle polveri. I tecnici dell’Arpa hanno prelevato campioni del materiale che sono stati inviati ai propri laboratori. Al momento, sottolinea la nota, non si hanno evidenze di possibili contaminazioni ambientali e solo a seguito della trasmissione dei risultati dei campioni potranno essere valutate eventuali iniziative da intraprendere. Sulla vicenda si registra una dichiarazione del sindaco Angelo Annese: “oggi, nel giorno di fine anno, gli uffici hanno garantito la loro presenza e dimostrato efficienza nelle attività di controllo”. “Gli effetti del blocco impianto ed il conseguente spolverio di sansa – ha aggiunto - hanno interessato aree localizzate, poste nelle immediate vicinanze dell'impianto produttivo e non sono state registrate anomalie nel centro urbano. Quanto accaduto oggi ci sprona a continuare con più forza l'incessante attività degli uffici comunali nel controllo del territorio e delle realtà produttive esistenti, finalizzate a tutelare l'ambiente e la salute dei cittadini”.