Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nessun allarme per il peschereccio, denuncia per 5 monopolitani, situazione alle Poste e Ccr, cattivi odori

Il sindaco di Monopoli Annese fa il punto della situazione in città e raccomanda di restare a casa

 

Il caso di un peschereccio monopolitano, la denuncia di cinque persone trovate in giro senza giustificato motivo, situazione all’Ufficio Postale e al Centro comunale di raccolta rifiuti e segnalazioni di cattivi odori: sono i contenuti del bollettino reso noto dal sindaco Angelo Annese per quanto riguarda la giornata del 20 marzo a Monopoli.

 

Peschereccio. Le non perfette condizioni di un componente dell’equipaggio di un peschereccio monopolitano, attraccato al molo di Tramontana nel porto di Monopoli (nella foto), aveva creato allarmismo per la presenza anche di un’ambulanza del 118 con a bordo personale in ‘divisa di sicurezza’. “Il comandante della capitaneria di porto – afferma il sindaco Annese - mi ha comunicato che i soccorritori non hanno ritenuto di dover procedere al tampone in quanto i sintomi del paziente non erano corrispondenti a quelli del Covid-19”. Insomma allarme rientrato.
Denunce. Nella giornata del 20 marzo la polizia locale ha denunciato cinque soggetti che erano in giro senza opportuna ragione. “Vi ricordo che si può uscire solo per lavoro, salute e necessità – sottolinea Annese – e chiunque sarà beccato in giro non per una di queste ragioni sarà denunciato ex art. 650 cp rischiando quindi l’arresto fino a 3 mesi e l’ammenda fino a 206 euro”.

 

Poste. Nella mattinata del 20 marzo si sono registrati nuovamente flussi massicci presso l’Ufficio centrale. “Ho registrato però – aggiunge il sindaco - anche la lamentela di alcuni utenti che erano lì per ritirare delle raccomandate in quanto, pur essendo in casa, non hanno avuto possibilità di riceverla al loro domicilio”. “Dal 19 marzo – ricorda - è in vigore il nuovo decreto che consente ai portalettere di lasciare raccomandate e atti giudiziari, previo assenso del destinatario, nella casella delle lettere così da evitare che i destinatari debbano recarsi in posta per il ritiro”. Il ritiro della pensione avverrà a scaglioni a partire dal 26 marzo.

 

Centro comunale raccolta rifiuti. Anche qui è stata registrata una numerosa affluenza. Il sindaco rinnova l’invito a prenotare il ritiro presso le proprie abitazioni e comunica che da oggi 21 marzo è possibile accedere al Centro solo previa prenotazione telefonica.

 

Cattivi odori. Il sindaco riferisce, infine, di aver ricevuto diversi messaggi privati di segnalazione di cattivi odori e ribadisce l’invito alla popolazione di utilizzare la SegnalApp ogni volta in cui si registrano molestie olfattive.

 

Restate a casa. Il bollettino si chiude con l’invito a restare a casa.