Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non si ferma l’attività del Circolo Arci Monopoli-Contrada 100: in diretta su Facebook il programma ‘VIDaCO’

Interviste e approfondimenti su temi d’attualità e un messaggio chiaro e preciso ‘statt a cast’

 

Innanzitutto un messaggio preciso: “statt a cast” (tradotto dal dialetto monopolitano “stai a casa”). Poi ‘VIDaCO’: il programma serale avviato in diretta sulla pagina Facebook dal Circolo Arci Monopoli–Contrada100 per non fermare le proprie attività di fronte all’epidemia coronavirus. Il format si è così sviluppato: due conduttori online, ognuno da casa, hanno intervistato in diretta due ospiti, anch’essi collegati attraverso una piattaforma online dalla propria abitazione. Dopo una puntata zero di sperimentazione, sono state realizzate altre sei serate e si prevede di continuare ancora nelle prossime settimane. Così l’esperimento si è trasformato in un vero appuntamento di approfondimento su temi d’attualità e con vari ospiti. Come lo è stato il sociologo e scrittore Leonardo Palmisano, minacciato per le sue inchieste su mafia e caporalato, con cui sono stati affrontati temi relativi alla situazione delle carceri italiane, criminalità e razzismo. I soci Giuseppe Rizzi e Vito Caputo hanno effettuato un collegamento dall’estero. Sebastiano Lillo e Nicola Boreale hanno raccontato come il mondo della musica nostrana vive questo tempo. Intervistato il direttore della facoltà di informatica dell’Università degli Studi di Bari Donato Malerba che ha parlato di tecnologia ed emergenza. Community Hub di Brindisi e Arci Cafiero di Barletta hanno portato le loro testimonianze.  Nell’ultima sera Giovanni Schena e Valeria Borgo di Fridays for Future hanno esaminato la questione inquinamento a Monopoli. Il messaggio ‘Statt a cast’ è contenuto nel video realizzato dai soci e diffuso sui social, per sensibilizzare la popolazione alle misure adottate per contenere l’epidemia Covid-19. ‘VIDaCO’ è stato realizzato grazie alla collaborazione di Francesco Giancola, Marianna Giannuzzi, Maria Rafaschieri, Domenico Lenoci, Alessandro Lillo, Anna Pepe, Valerio Castrignano, Cosimo Grassi, Alessandro Diroma e Tommi Bonvino.