Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornata della Liberazione: nessuna manifestazione pubblica ma Anpi e Manisporche organizzano ‘piazze social’

Per seguirle occorrerà collegarsi con le rispettive pagine Facebook in tre orari diversi

 

A causa della pandemia da Coronavirus quest’anno a Monopoli non ci sarà la solita manifestazione pubblica (nella foto quella del 2019) per celebrare il 25 aprile, Giornata della Liberazione dal regime nazi-fascista ma solo iniziative virtuali in osservanza alle disposizioni governative per evitare il contagio. In città ne sono state organizzate due e si svolgeranno nelle rispettive ‘piazze virtuali’ di Facebook.

 

Anpi. La prima è della sezione monopolitana dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ed avrà due momenti: alle ore 10,30 (basterà collegarsi con la pagina Facebook dell’Anpi di Monopoli) in cui verrà reso omaggio, come è scritto in un comunicato, ai 27 cittadini monopolitani deceduti durante la deportazione o nei lager nazisti dopo l’8 settembre 1943, ai 26 cittadini monopolitani partigiani e combattenti nella guerra di liberazione dal nazi-fascismo’ e alle decine di altri monopolitani detenuti nei lager nazisti perché rifiutarono di dichiarare fedeltà alla Germania di Hitler e alla Repubblica di Salò di Mussolini mentre alle ore 15 (collegandosi con la pagina Facebook dell’Anpi nazionale) tutti sono invitati a partecipare al flash-mob cantando nelle proprie case ‘Bella ciao’ in segno di speranza e unità.

 

Manisporche. La seconda iniziativa è del Movimento politico ‘Manisporche’ che ha organizzato un incontro virtuale sulla propria pagina Facebook (a partire dalle ore 18) al quale parteciperanno l’ex presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il segretario regionale di Sinistra Italiana Nico Bavaro, il consigliere comunale di Manisporche Angelo Papio e Giovanni Schena, rappresentante giovanile del Movimento politico monopolitano. Si parlerà sul tema ‘Puglia partigiana: utopia dei diritti, resistenza dei valori’.