Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La ripresa economica di Monopoli parte dal 28 aprile con la riapertura del mercato ‘del martedì’: le modalità di svolgimento

Consentita solo la vendita di generi alimentari e prodotti di ortofrutta. Per l’abbigliamento nessuna data d’inizio

 

In tempo di pandemia da Coronavirus ogni data diventa storica. Lo è stato per il primo consiglio comunale in videoconferenza del 20 aprile scorso e lo sarà anche per la riapertura del mercato settimanale del martedì, riservato solo ai generi alimentari e alla frutta e verdura, che avverrà dal 28 aprile in via Cosimo Pisonio, nel tratto compreso tra le vie Ippolito Nievo e Cesare Beccaria, con accesso contingentato e presidiato, con distanziamento sociale e dispositivi di protezione. La riapertura è stata disposta da un’ordinanza che porta la firma del sindaco Angelo Annese. Per la vendita dei capi d’abbigliamento, finora, non c’è alcuna data d’inizio attività.
Modalità. L’ingresso all’area mercatale avverrà da via Pisonio all’intersezione con via Nievo e sarà contingentato per un massimo di 150 persone ogni 30 minuti e per il tempo strettamente necessario per le operazioni di acquisto dei prodotti. Sarà consentito di accedere ad un solo componente per nucleo familiare, fatta salva la possibilità per le persone anziane (ultrasettantenni) e per le persone con disabilità di farsi assistere da una sola persona. L’accesso sarà consentito esclusivamente solo se in possesso di mascherina che dovrà essere obbligatoriamente indossata al momento dell’ingresso; ciascun avventore, una volta raggiunto il banco di vendita di cui necessita, dovrà fermarsi sul ‘punto di posizionamento dell’utente’, evidenziato da segnaletica orizzontale che garantirà il distanziamento sociale di almeno un metro. Qualora tali punti dovessero essere già occupati, l’utente dovrà mantenere la distanza di almeno un metro da essi al fine di evitare eventuali assembramenti, posizionandosi lungo la ‘linea di distanziamento sociale’. Sarà vietato l’accesso all’area mercatale a chiunque abbia una temperatura corporea superiore a 37,5 gradi centigradi: tale rilevazione sarà effettuata all’ingresso. I posteggi di vendita interessati sono quelli dallo stallo n. 149 allo stallo n. 308. In ciascun di essi il cliente potrà essere assistito da un massimo di due addetti alla vendita e da un addetto al maneggio del denaro che dovranno garantire il distanziamento sociale di almeno un metro tra di loro, muniti di mascherina e guanti, garantendo sempre la pulizia e l’igiene ambientale. Sarà cura degli operatori commerciali far rispettare la posizione di ciascun utente sul “punto di posizionamento dell’utente” nonché lungo ‘la linea di distanziamento sociale’.