Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le riunioni di maggioranza e Commissione-Covid-19: c’è la volontà di ridurre la pressione fiscale e dare sostegno economico

L’attenzione è rivolta alle categorie commerciali e artigianali duramente colpite dalla crisi 

 

Con il passaggio alla ‘fase 2’ dell’emergenza socio-economica-sanitaria provocata dalla pandemia si va mettendo sempre più in moto la macchina amministrativa della città di Monopoli. Nelle ultime 48 ore, infatti, si sono svolte due importanti riunioni: durante la prima i rappresentanti dei partiti di maggioranza hanno cominciato ad esaminare il rendiconto finanziario 2019 mentre nella seconda la Commissione Covid-19 ha deciso a chi destinare i 136 mila euro provenienti dal contributo regionale.

 

Riunione di maggioranza. L’incontro si è svolto in municipio e sono state fissate alcune linee guida da seguire per approntare il Rendiconto finanziario 2019, tenendo conto che ci saranno alcune minori entrate (tassa di soggiorno ed altre). Dal primo approccio, comunque, è emersa la volontà di ‘alleviare’ le sofferenze di quelle categorie (commercianti ambulanti e a posto fisso, parrucchieri, ecc.) duramente colpite dall’emergenza riducendo o, forse, annullando la Tari e la Tosap. Gli incontri di maggioranza continueranno per definire il provvedimento finanziario che sarà approvato in giunta prima di passare all'esame del consiglio comunale.   

 

Riunione Commissione Covid-19. Si è svolta in videoconferenza e l’orientamento è di destinare i 136 mila euro del contributo regionale alle stesse categorie di commercianti e artigiani (a proposito parrucchieri e barbieri riapriranno dal 18 maggio prossimo). Le somme serviranno al pagamento di bollette, affitti e spese varie. A loro probabilmente verrà chiesta la presentazione dell’Isee.