Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le forti raffiche di scirocco mettono in ginocchio l’agricoltura: danni ad ortaggi, ciliegie e mandorle

Pattumelle dei rifiuti volatilizzate in città e nell’agro, recinzioni di cantieri a terra e tronchi di albero spezzati

 

Le forti raffiche di scirocco hanno sferzato, da ieri e per tutta la giornata di oggi 14 maggio, l’intera Puglia facendo schizzare la temperatura a livelli estivi e non sono mancati i danni. A Monopoli, in particolare, si sono registrati tre interventi della Polizia municipale per mettere in sicurezza tre zone, lungo viale Aldo Moro, all’interno delle quali sono stati trovati tronchi di alberi spezzati dalla furia del vento. Per fortuna nessun danno a persone. Danni all’agricoltura si sono registrati, invece, nell’agro: ortaggi e piantagioni devastati, ciliegie e mandorle a terra. Un vero e proprio disastro che si aggiunge agli effetti della crisi economica del momento causata dal Coronavirus. E poi recinzioni di cantieri scaraventati al suolo. Per non parlare delle pattumelle, che hanno preso letteralmente il volo sia nel centro urbano che nelle campagne invadendo, in alcuni casi, le strade e intralciando il traffico (a tal proposito non sarebbe una cattiva idea incrementare i Centri di raccolta di rifiuti comunali, come da più parti, in primis dai residenti nelle contrade, viene invocato). Anche il mare forza 8 e con una intensità di raffiche di vento a quasi 60Kmh ha sconsigliato l’uscita dei pescherecci, rimasti ancorati nel porto. Le previsioni parlano di condizioni meteorologiche in miglioramento con attenuazione del vento entro la giornata del 15 maggio.