I commercianti ambulanti riprendono ‘ossigeno’: 6 mila ingressi alla riapertura (con una novità) del mercato non alimentare del martedì

Le nuove disposizioni, contenute nell’ordinanza del sindaco Annese, sono in vigore fino al prossimo 1 giugno 

Come previsto dall’ordinanza del 15 maggio scorso firmata dal sindaco di Monopoli Angelo Annese è stato riaperto nella mattinata di oggi 19 maggio anche il mercato settimanale non alimentare (cioè abbigliamento, oggettistica varia, ecc.) del martedì dopo che il 28 aprile scorso era stato attivato quello di generi alimentari ed ortofrutticolo. La riapertura, stando ai dati diffusi dal comando della polizia municipale, ha fatto registrare una presenza di circa 6 mila persone ed è avvenuta nel rispetto delle disposizioni riguardanti il distanziamento sociale e l’uso dei dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti) e la novità ha riguardato gli ingressi nella solita area mercatale che da cinque sono aumentati a sei: via Martiri 16 marzo 1978, lato est e lato ovest di via Trieste (qui, in un primo momento, era previsto un solo accesso), via Cardarelli, via Nievo e via Pisonio. A presidiarli, oltre ai vigili urbani, anche i volontari della Protezione Civile e delle varie associazioni che hanno pure rilevato la temperatura corporea degli avventori, che non deve essere superiore ai 37,5 gradi centigradi. E’ stata consentita l’entrata contingentata per un massimo di 150 utenti per volta da ciascun varco, per un totale massimo di 900 persone (tutte munite di mascherina, obbligatoriamente indossata al momento dell’ingresso), per il tempo strettamente necessario per le operazioni di acquisto dei prodotti. Come già detto in questo primo giorno di riapertura gli avventori sono stati circa 6 mila. Alla ripresa del mercato non è mancata la presenza del sindaco Annese, dell’assessore Aldo Zazzera ed del consigliere comunale delegato all’urbanistica Stefano Lacatena. Infine, si ricorda che l’ordinanza sindacale è in vigore fino al prossimo 1 giugno.