Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commissione Covid-19: in arrivo 750 mila euro da erogare a famiglie bisognose, commercianti e titolari di attività produttive

Per la concessione degli aiuti economici sono allo studio gli avvisi pubblici che conterranno requisiti più restrittivi 

 

Quasi 750 mila euro in arrivo a famiglie bisognose, commercianti e titolari di attività produttive di Monopoli per fronteggiare la crisi socio-economica causata dall’epidemia da Coronavirus. Tempi e modalità di erogazione sono allo studio della Commissione consiliare Covid-19 che si è riunita nel pomeriggio di venerdì 22 maggio in videoconferenza. Non si è votato ma i componenti dell’organismo hanno espresso, sia pure con sfumature diverse, parere favorevole tranne il consigliere di ‘Manisporche’ Angelo Papio che, ad un certo punto, ha abbandonato i lavori non condividendo alcune scelte fatte dall’amministrazione comunale.

 

Bonus-mensa alle famiglie. I primi contributi che verranno erogati sono i 130 mila euro che la Regione Puglia ha messo a disposizione del comune per alleviare (si fa per dire) le sofferenze delle famiglie che finora hanno ricevuto poco o niente dal precedente bando. Presto verrà reso noto un nuovo avviso pubblico per poter accedere ai buoni-mensa ridotti da 150 a 100 euro per nucleo familiare. Un avviso pubblico che conterrà requisiti più restrittivi e non più l’autocertificazione. Successivamente, sempre alle famiglie, prevista una ulteriore erogazione di 50 mila euro.   

 

Sussidi ai commercianti. Allo studio anche un regolamento per concedere aiuti economici a commercianti e titolari di attività produttive, rimasti inattivi finora per causa di forza maggiore. Si tratta di 400 mila euro che vanno ad aggiungersi ad altre misure (riduzione Tari, eliminazione Tosap, ecc.) già annunciate dal sindaco Angelo Annese. Alle stesse categorie l’amministrazione comunale prevede di concedere un’altra tranche di contributi pari a 150 mila euro. Sia per quest’ultima tranche di sussidi a commercianti e titolari di attività produttive che per gli ulteriori 50 mila euro previsti per le famiglie bisognose, tengono a sottolineare alcuni consiglieri comunali di maggioranza e componenti della Commissione Covid-19, “occorrerà far quadrare i conti”. In altre parole: bisognerà mantenere l’equilibrio di bilancio.