Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Festeggiamenti Madonna della Madia: nessun approdo dell’icona nel porto e niente luminarie, banda e cantanti ma solo eventi prettamente religiosi

Il programma prevede, tra l’altro, una messa solenne all’aperto sulla banchina Solfatara per circa mille persone il 14 agosto 

 

Nel pomeriggio di giovedì 25 giugno presso la sacrestia della Basilica Cattedrale, dove troneggia la statua d’argento settecentesca, con il Bambino Gesù sul braccio sinistro e la mano destra stesa verso la Città di Monopoli, è stato presentato il programma, ancora in fase di completamento, dei solenni festeggiamenti in onore della protettrice della città. All’incontro sono intervenuti: il sindaco Angelo Annese, il rettore Basilica Cattedrale don Peppino Cito, il presidente del Comitato Festa Flavio Petrosillo, l’assessore alla Cultura Rosanna Perricci e il Segretario Comitato Festa Nico Lacatena. La festa sarà diversa rispetto a quelle degli anni scorsi e sarà prettamente liturgica - ha riferito in apertura Lacatena - in particolare sarà una bella preghiera alla Madonna della Madia. Petrosillo, naturalmente, si è adeguato alle disposizioni dei vescovi pugliesi riguardanti le le feste patronali al tempo di Covid-19. Non ci saranno le luminarie, la banda, i cantanti e l’approdo dell’icona a bordo della zattera prevista solitamente per il 14 agosto nel porto. In compenso si svolgerà il 14 agosto una messa solenne all’aperto per circa mille persone nell’area della banchina Solfatara, dove sarà montato un palco con l’altare. Inoltre – ha aggiunto Petrosillo – il giorno 15 agosto in Cattedrale ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Giuseppe Favale mantenendo le distanze di sicurezze e osservando le normative in vigore nelle chiese. Il presidente del Comitato Festa ha concluso che, in accordo con l’amministrazione comunale, il contributo economico si è ridotto del 50%. Don Peppino Cito, dopo aver portato il saluto del vescovo Favale, ha annunciato che dal primo agosto tutti i giorni sarà recitata una preghiera Mariana, oltre allo svolgimento di alcuni programmi culturali e di due concerti d’organo. Il suo intervento si è concluso con un minuto di silenzio ricordando i morti a causa del Covid-19. (G.D.)