Petizione popolare inviata ad Annese e Guardia Costiera: si ripristinino i vecchi passaggi alla battigia e scogliera di Porto Marzano Piccolo

Le firme dei cittadini monopolitani allegate ad una seconda missiva inviata alle varie Autorità competenti  

Il ripristino dei preesistenti passaggi alla battigia e alla scogliera di Porto Marzano Piccolo, a sud del litorale di Monopoli: è quanto chiedono in una lettera i firmatari di una petizione popolare che è stata inviata al sindaco di Monopoli Angelo Annese, agli assessori e consiglieri comunali, al sindaco della Città Metropolitana di Bari Antonio Decaro, al dirigente all’urbanistica del comune di Monopoli Amedeo D’Onghia, oltre alla Direzione Marittima e Guardia Costiera di Bari. Nella missiva, alla quale sono stati allegati alcuni atti e documenti, si specifica, tra l’altro, che nel tratto di costa di Porto Marzano Piccolo “i pubblici accessi alla battigia e alla scogliera, pre-esistenti e individuati con delibere comunali risalenti agli anni ’70, sono stati abusivamente eliminati con installazione di sbarre, catene, muretti e ostacoli vari”. Nella lettera, inoltre, si menziona anche il sequestro avvenuto nello scorso mese di maggio di una porzione dello stesso tratto di costa “per lavori edilizi abusivi” (nella foto). Di qui la richiesta del “ripristino degli accessi preesistenti alla battigia e alla scogliera, con la loro individuazione e realizzazione, come da Piano delle Coste Comunale di Monopoli adottato dal consiglio comunale del 27 novembre 2015”. Ultima precisazione nella missiva: “tale richiesta era stata già inviata alle varie autorità competenti e al sindaco di Monopoli con Pec del 25 luglio 2018”. Evidentemente la richiesta è rimasta chissà in quale cassetto degli uffici comunali. La seconda lettera avrà un riscontro?