Un altro traguardo raggiunto dal comune di Monopoli: ecco il riconoscimento della qualifica ‘Città che legge’

Soddisfazione dell’assessora alla Cultura, Perricci che annuncia di dar vita ad un particolare ‘Patto locale’ 

 

Monopoli entra a far parte dei comuni italiani virtuosi per la lettura. Infatti, la città adriatica ha ottenuto il riconoscimento della qualifica ‘Città che legge’ per il biennio 2020/2021, con la quale si intende riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore condiviso per il miglioramento della qualità della vita individuale e collettiva. “Con tale qualifica – annuncia soddisfatta l’assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione, Rosanna Perricci - l’amministrazione comunale si impegna a dar vita ad un Patto locale per la lettura e potrà partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura pubblicherà per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli”. A contribuire all'ottenimento della qualifica sono state le iniziative legate alla riapertura della Biblioteca 'Prospero Rendella' (nella foto).