Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il comandante Cassano e il dirigente Calabrese inadempienti ad una richiesta di atti inoltrata da Cazzorla (M5S) che minaccia di denunciarli

La consigliera comunale aveva chiesto copia di tutte le ricevute sottoscritte dai beneficiari dei buoni-spesa

 

La consigliera comunale Sonia Giulia Cazzorla del Movimento 5 stelle accusa il comandante dei vigili urbani, Michele Cassano e il dirigente dei Servizi Sociali del comune di Monopoli Lorenzo Calabrese di essere inadempienti ad una sua richiesta protocollata il 6 maggio scorso e minaccia di denunciarli per omissione di atti d’ufficio se entro 10 giorni questa sua richiesta non verrà esaudita. La richiesta riguarda l’ottenimento delle copie di tutte le ricevute sottoscritte dai beneficiari dei buoni spesa, scrive la Cazzorla in una nota inviata alla stampa, “ma né il comandante della Polizia Municipale Cassano, né il dirigente della Ripartizione Servizi Socieli Calabrese, dopo 60 giorni, hanno provveduto”. “Tutto ciò – sottolinea Cazzorla - è gravissimo perché questa inerzia determina un illegittimo ostacolo al concreto esercizio della funzione del consigliere comunale”. “Ho pertanto protocollato via pec – conclude la portavoce grillina- l'istanza di sollecito rivolta sia al comandante Cassano che a Calabrese e alla segretaria comunale Christiana Anglana affinché provvedano nei prossimi 10 giorni, sperando di non dover giungere a proporre una denuncia per omissione di atti d'ufficio”. La nota-denuncia della consigliera pentastellata giunge alla vigilia di un secondo bando di erogazione del bonus spesa a favore dei cittadini monopolitani indigenti.