Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Uno schiaffo agli incivili dal sindaco Annese, dalla ex sottosegretaria D’Onghia e dai soci dell’Anspi Cozzana: ripulite dai rifiuti le strade dell’agro

Il significativo ‘Pomeriggio ecologico’ ha visto protagonisti grandi e piccoli. La lezione servirà?

 

Quasi tre ore per raccogliere rifiuti di ogni genere abbandonati lungo le strade che attraversano la contrada Cozzana e zone limitrofe: è il lavoro svolto domenica 19 luglio nel corso del ‘Pomeriggio ecologico’ organizzato dall’Associazione Nazionale San Paolo Italia ‘Futurinsieme’. Una quarantina di soci (grandi e piccoli) ai quali si sono aggiunti, tra gli altri, il sindaco di Monopoli Angelo Annese e l’ex sottosegretaria nel governo Monti, Angela D’Onghia, hanno voluto dare uno schiaffo virtuale agli incivili del ‘sacchetto selvaggio’ con la speranza di porre fine al fenomeno che è diffuso soprattutto nelle campagne. L’iniziativa di ridare ordine, pulizia e bellezza alle strade dell’agro ha preso spunto da una frase di Papa Francesco nell’enciclica ‘Laudato sì’ del 2015: “prendiamoci cura della terra, nostra casa comune, essa è come una sorella con la quale condividiamo l’esistenza e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia”. E così i soci, insieme al sindaco Annese (nativo della contrada) e alla ex sottosegretaria D’Onghia (che trascorre la villeggiatura in zona), si sono ‘armati’ di guanti, secchielli, zainetti e rastrelli per togliere l’immondizia e rendere le amene contrade monopolitane più belle e salubri. Domanda finale: tutto questo servirà a far desistere gli incivili dall’abbandonare i rifiuti?