Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Monopoli e le politiche giovanili: perché l’amministrazione comunale appare sorda a qualsiasi proposta?

E’ l’interrogativo che si pongono giovani musicisti e attori monopolitani che hanno inscenato un flash mob in piazza XX Settembre 

 

Una ventina tra giovani musicisti e attori monopolitani ha inscenato un flash mob di circa un’ora mercoledì 22 luglio in piazza XX Settembre a Monopoli per richiamare l’attenzione dell’amministrazione comunale sulle politiche giovanili. ‘Fateci spazio’ è il Movimento spontaneo che si è creato e per domenica 26 luglio al Porto Vecchio in un incontro con la cittadinanza verranno spiegate le iniziative con le quali si vuole incidere sulle scelte dell’amministrazione comunale sulle politiche giovanili. I giovani musicisti e attori monopolitani, accompagnati dai loro strumenti, sono rimasti in silenzio dietro ad un simbolico sipario nero attirando comunque l’attenzione di un centinaio di cittadini che hanno chiesto il senso della protesta: “la mancanza – si sottolinea in un comunicato del Movimento -  di un cantiere partecipato dove i giovani monopolitani possano essere protagonisti attivi di un circuito artistico e aggregativo che possa incidere anche sul tessuto economico della città”. “La Biblioteca Rendella, il Teatro Radar, il Parco Lama Belvedere – prosegue il comunicato - non rispondono a questa necessità, ma sono piuttosto contenitori che costringono i giovani ad una partecipazione passiva”. “Musica d’Attracco rispondeva a questa necessità – è l’amara constatazione dei giovani monopolitani - ma per ragioni politiche nessuno è riuscito a partecipare al bando della sua assegnazione”. Nella nota si ribadisce inoltre “che un presidio dei Vigili del fuoco a Monopoli è necessario, e la nostra protesta non ha niente a che vedere con una presenza operativa che sul territorio è desiderata e ben voluta”. Il comunicato si conclude con l’invito ai cittadini di partecipare numerosi all’incontro del 26 luglio quando saranno illustrate le iniziative per convincere l’amministrazione comunale ad incentivare e migliorare le politiche giovanili.