Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuffo malriuscito dalla scogliera: frattura ad un braccio per un 14enne. Il papà ringrazia tutti per l’opera di salvataggio del figlio

L’episodio è avvenuto a Polignano a Mare ed al ragazzo sono stati necessari due interventi chirurgici   

Il 21 agosto scorso un ragazzo 14enne è rimasto vittima di una frattura scomposta alla testa dell’omero del braccio destro durante un tuffo nelle acque di Polignano a Mare. Il 14enne, seriamente menomato per la frattura scomposta, venne immediatamente soccorso e salvato da una situazione di grave pericolo di vita da tre militari (Fabio, Francesco e Gianluca) e poi dal personale di varie forze dell’ordine (Guardia Costiera, Polizia Locale) e Vigili del Fuoco. In una lettera inviata alla stampa, il papà del ragazzo ha inteso ringraziare tutti coloro che si sono prodigati nel salvataggio del figlio, compresi i medici e il personale infermieristico dell’ospedale Giovanni XXIII di Bari che gli hanno ricomposto la frattura dopo due delicati interventi chirurgici.