Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maltrattamenti alla moglie: agli arresti domiciliari un cittadino albanese residente a Monopoli

La coppia ha figli minori davanti ai quali l’uomo usava gravi violenze e insulti 

 

Un cittadino albanese di 35 anni, B.A. le sue iniziali, è agli arresti domiciliari con l’accusa di maltrattamenti ai danni della moglie che ha riportato lesioni con una prognosi di 10 giorni. E’ accaduto a Monopoli, dove l’uomo risiede, ed i carabinieri della locale Compagnia sono intervenuti dopo la disperata richiesta di aiuto da parte della donna. La signora ha raccontato che da circa 6 anni viene maltrattata davanti ai figli minori. Nell’ultima circostanza, l’uomo aveva scagliato contro la moglie un sacco di farina e una pentola di acqua bollente, che la donna stava utilizzando per preparare la cena, fortunatamente senza colpirla. Successivamente aveva impugnato un grosso coltello da cucina minacciandola di morte. A questo punto è partita la telefonata e l’arrivo dei carabinieri. Nel corso della perquisizione è stato rinvenuto il coltello utilizzato per le minacce. A causa delle percosse subite, la vittima, trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale, ha riportato lesioni con una prognosi di 10 giorni. L’uomo, al termine delle formalità, è stato tratto in arresto e, dopo la convalida, sottoposto agli arresti domiciliari.