Cacciatore 63enne suicida in via Guicciardini

Si è sparato con il fucile

Probabilmente la depressione sopraggiunta dopo essersi separato dalla moglie è la causa della morte di un cacciatore 63enne di Monopoli. L’uomo G.G., che viveva da solo, si è sparato con il suo fucile, che era regolarmente detenuto. A fare la macabra scoperta sono stati alcuni familiari che, stamani, sono entrati nell’appartamento in via Guicciardini. La morte risalirebbe nella serata di ieri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il medico legale per le indagini di rito.