Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Incarichi pilotati al tribunale di Lecce: tra i nove indagati ci sono il giudice Errede e l’avvocatessa Perricci di Monopoli

Le accuse, a vario titolo, sono di corruzione, turbativa d’asta e tentata concussione

 

Due monopolitani sono coinvolti in una inchiesta avviata dalla Procura di Potenza per presunti incarichi pilotati al tribunale di Lecce. Sono Pietro Errede, giudice della sezione commerciale del tribunale civile di Lecce, e Rosanna Perricci, assessore alla cultura del comune di Monopoli, che di professione fa l’avvocatessa ed è pure professoressa al Liceo Scientifico. I due sono indagati, insieme ad altre sette persone, tra avvocati, commercialisti ed una cancelliera. Le accuse nei confronti delle nove persone, a vario titolo, sono di corruzione, turbativa d’asta e tentata concussione. Il materiale raccolto dai finanzieri durante le perquisizioni è ora al vaglio dei giudici potentini.