Estorsione, rapina e lesioni: pregiudicato monopolitano finisce in carcere

La vittima, un parcheggiatore abusivo, è stato contravvenzionato

Pietro Santostasi, 45 anni, pregiudicato di Monopoli, è stato arrestato dagli agenti del locale commissariato di polizia con l’accusa di estorsione, rapina a fini estorsivi e lesioni ai danni di un parcheggiatore abusivo, anch’egli monopolitano, che è stato a sua volta contravvenzionato per la sua attività illecita. L’arresto è avvenuto nella serata di sabato nella zona del porto dove operava il parcheggiatore ma i fatti sono cominciati circa un mese fa, quando Santostasi ha preteso la somma di 250 euro perché aveva trovato la sua auto danneggiata e imputava al parcheggiatore di non aver svolto bene il suo compito. Le minacce e le richieste di denaro si sono ripetute più volte. E in un’occasione il parcheggiatore si è pure fratturato il naso (prognosi 30 giorni) per un pugno ricevuto. L’epilogo della vicenda sabato sera con l’arresto di Santostasi che è stato rinchiuso nel carcere di Bari.