Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

Anziano morto sulla scogliera: due minorenni sottoposti a fermo per omicidio a scopo di rapina

I due sono stati rinchiusi nell’Istituto minorile Fornelli di Bari

Svolta nelle indagini per la morte del 78enne monopolitano Giuseppe Dibello, avvenuta nel pomeriggio di martedì 2 maggio sulla scogliera di Cala Verdegiglio a Monopoli. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Bari, i carabinieri hanno eseguito il fermo di due ragazzi di 17 e 15 anni monopolitani (pare siano fratelli). L’accusa nei loro confronti è di omicidio volontario a scopo di rapina. I due sono stati rinchiusi nell’Istituto per minori Fornelli di Bari. A questa decisione si è giunti dopo una serie di interrogatori cominciati già dal pomeriggio di ieri. Il primo ad essere ascoltato è stato l’amico di Di Bello, G.A le sue iniziali, anch’egli spinto sulla scogliera e poi in mare. Lui è riuscito a cadere in acqua e a salvarsi. Dibello, invece, non ce l’ha fatta. Il suo racconto ed altri riscontri ricevuti da alcuni testimoni hanno permesso agli inquirenti di ricostruire le fasi dell’aggressione e, soprattutto, di certificare il movente: quello di volerli rapinare. Di qui l’accusa nei confronti dei due minorenni, appunto, di omicidio volontario a scopo di rapina.