Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

Omicidio Dibello: scarcerato il 15enne monopolitano, resta detenuto l’amico 17enne

Lo ha deciso il gip del tribunale dei minorenni di Bari accogliendo l’istanza dell’avvocato difensore 

 

È tornato in libertà il 15enne di Monopoli arrestato il 3 maggio scorso nell'indagine sulla morte del 77enne Giuseppe Dibello, spinto in mare mentre era sulla scogliera di Cala Verdegiglio insieme con l'amico 75enne Gesumino Aversa, sopravvissuto alla caduta in acqua. La decisione di scarcerarlo l’ha presa il gip del tribunale per i minorenni di Bari Riccardo Leonetti per insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza accogliendo l’istanza del difensore del ragazzo, l’avvocato Giuseppe Carbonara. Resta in carcere, invece, con l'accusa di omicidio preterintenzionale, il suo amico 17enne che, durante gli interrogatori, aveva confessato di aver spinto i due anziani.