Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manette ad un componente della banda della Bmw nera, tre suoi complici sono riusciti a fuggire

L’auto è stata intercettata a Capurso e bloccata dopo un inseguimento e speronamento. Feriti due carabinieri 

 

I carabinieri di Triggiano intercettano a Capurso la banda della BMW e dopo un inseguimento e speronamento arrestano un pregiudicato 23enne albanese. Tre suoi complici sono riusciti a fuggire a piedi e vengono ricercati. Come è noto, la banda ha compiuto numerosi colpi nel sud barese e da diverse settimane i carabinieri del Comando Provinciale di Bari si erano messi sulle loro tracce per mettere fine alle loro scorribande. La Bmw, risultata rubata, è stata intercettata nella notte scorsa a Capurso. Ne è nato un inseguimento che si è concluso con uno speronamento. I malviventi, infatti, allo scopo di sottrarsi al controllo, dopo una repentina inversione di marcia, speronavano l’autoradio, finendo fuori strada. Uno dei malfattori è stato immediatamente arrestato, dopo un breve inseguimento a piedi, mentre gli altri complici sono riusciti, per il momento, a dileguarsi scappando a piedi per le campagne circostanti. L’arrestato è un pregiudicato di origine albanese di 23anni residente in provincia.  Dovrà rispondere di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e ricettazione e, su ordine dell’Autorità Giudiziaria, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Bari. Nell’auto sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro: una pistola a tamburo con 5 cartucce a salve, due cartucce per fucile calibro12, attrezzi da scasso, centraline universali e una lastra in acciaio posta a protezione della parte posteriore del veicolo. Due carabinieri sono rimasti feriti e sottoposti alle cure  dei sanitari dell’ospedale ‘Di Venere’ di Bari, riportando lesioni giudicate guaribili in due settimane. L’autoradio coinvolta nello speronamento ha riportato ingenti danni. Le indagini continuano per identificare i tre complici.