Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sgominata la banda della Bmw: arrestati i cinque componenti, indagati tre fiancheggiatori del gruppo criminale

Quattro sono originari del nord dell’Albania, gli altri sono italiani residenti a Cassano e Santeramo 

 

I carabinieri della Compagnia di Triggiano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di fermo di indiziato di delitto, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari, per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti, ricettazione e riciclaggio nei confronti di cinque individui (quattro originari del nord dell’Albania ma ormai residenti da oltre un ventennio nei territori di Cassano delle Murge (BA) e Santeramo in Colle (BA), e un italiano). Nell’ambito del medesimo procedimento sono indagati ulteriori tre soggetti, tutti di nazionalità italiana, individuati come fiancheggiatori del gruppo. ‘La banda della Bmw’, così era stata definita, aveva compiuto una ventina di colpi nel sud-est barese (Monopoli compresa), effettuando in particolar modo furti all’interno di esercizi commerciali, stazioni di servizio, bar e tabaccherie, nonché numerosi furti di autovetture e finanche assalti a bancomat di banche e poste con l’utilizzo di esplosivo. La banda, inoltre, aveva assunto un pericoloso atteggiamento di sfida nei confronti delle forze dell’ordine, sfuggendo a numerosi inseguimenti grazie all’utilizzo di auto di grossa cilindrata molto performanti, ed arrivando a posizionare sulle arterie stradali massi e chiodi al fine di garantirsi delle vie di fuga ed impedire alle pattuglie delle forze dell’ordine di intercettarli. Nel corso dell’attività investigativa sono state rinvenute numerose autovetture di grossa cilindrata utilizzate per le scorrerie dalla banda, nonché refurtiva proveniente dai numerosi colpi effettuati.