Botti pericolosi e illegali sequestrati in un emporio cinese di Monopoli: denunciato il titolare

Tra i lavoratori anche un cittadino cinese sprovvisto del regolare permesso di soggiorno

 

Un’operazione della Guardia di Finanza di Monopoli ha portato al sequestro di 75 chilogrammi di pericolosi fuochi d’artificio illeciti. Il quantitativo era all’interno di un emporio cinese, situato alla periferia nord della città. Nel negozio lavorava anche un cittadino cinese sprovvisto del regolare permesso di soggiorno e pertanto è stato segnalato all’autorità giudiziaria per l’ipotesi di reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato italiano. Il titolare dell’emporio commerciale è stato denunciato per il reato di commercio abusivo di materiale esplodente. In un’altra operazione, le Fiamme Gialle della Compagnia di Monopoli hanno anche individuato a Castellana Grotte una struttura commerciale, di estensione superiore ai 1100 metri quadri, che è risultata sprovvista della necessaria autorizzazione prevista dal Codice del Commercio della Regione Puglia. Tutta la merce è stata sequestrata. All’interno del capannone sono state scoperte due lavoratrici italiane senza regolare contratto di assunzione.